Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la il link More
Cliccando su un link o close, acconsenti all’uso dei cookie.

ME.MO

ME.MO.

 logo scuola cultura

 Il progetto è stato selezionato dal Consiglio Europeo tra le migliori"Good practices" nell'ambito della Strategy 21

Sito del Progetto

Pagina Facebook

Rassegna Stampa

Scuola attiva la cultura



Avviso pubblico Piano “Cultura Futuro Urbano” “Scuola attiva la Cultura” I edizione maggio 2019, pubblicato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane


Il Progetto ME.MO. Memorie in Movimento è stato approvato dalla Commissione esaminatrice come da graduatoria pubblicata con Decreto Direttoriale del 29 luglio 2019 rep. n. 239



Nome del Progetto: Memorie in movimento

Acronimo: Me.Mo.

Durata del Progetto: Ottobre 2019 – Maggio 2020


Ente Proponente

Istituto di Istruzione Superiore Liceo classico, linguistico e scientifico “E. Amaldi” via Domenico Parasacchi 21 – 00133 Roma


In partenariato con

  • Il Laboratorio di Studi Urbani (LabSU) “Territori dell’abitare” afferente al Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale dell’Università“Sapienza” di Roma Via Eudossiana 18 – 00184 Roma
  • Il Municipio VI “Roma delle Torri” di Roma Capitale Via D. Cambellotti 11 – 00133 Roma
  • Il Comitato di Quartiere Nuova Tor Bella Monaca, Via dell’Archeologia 55 – 00133 Roma
  • L’Associazione El “Che”ntro Sociale di Tor Bella Monaca, L.go Ferruccio Mengaroni 11 – 00133 Roma
  • L’Ing. Marco Gissara – Roma
  • L’Associazione Monòmade asp, P.za de’ Renzi 28, – 00153 Roma
  • La Libreria Booklet Le Torri, via Amico Aspertini 410, – 00133 Roma




Sintesi del Progetto


Il progetto Me.Mo. - Memorie in movimento intende avviare un processo di coesione e promozione territoriale attraverso la valorizzazione delle esperienze di impegno civico e di aggregazione sociale che hanno accompagnato le trasformazioni storiche del quartiere Tor Bella Monaca di Roma. L’obiettivo è affrontare i problemi derivanti dalla marginalizzazione spaziale e dalla fragilità sociale che vive questa periferia urbana, rendendo fruibile le storie e le esperienze che hanno caratterizzato il quartiere rispetto a valori sociali di solidarietà, collaborazione, sentimento di appartenenza e interesse a partecipare attivamente per migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti. Questo bagaglio di conoscenza rappresenta uno strumento per coinvolgere diverse fasce della popolazione residente nel quartiere e favorire le relazioni intergenerazionali tra adulti e giovani, e l’incontro tra nuovi e vecchi abitanti. La finalità riguarda l’attivazione di un meccanismo virtuoso di public engagement che costruendo connessioni tra studenti, istituzioni scolastiche, comitati ed associazioni, agevoli la produzione di servizi di prossimità, azioni di cura del territorio e l’empowerment dei soggetti che abitano il quartiere. Gli abitanti, gli operatori economici e gli studenti del quartiere potranno sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio contesto sociale e territoriale generando una nuova offerta culturale e un protagonismo attivo nella cura degli spazi pubblici. L’output finale del progetto Me.MO. riguarda la realizzazione partecipata di una mostra itinerante di “Memory Capsule” che custodiranno i materiali che raccontano la storia quartiere. Questo percorso espositivo permanente sarà promosso e reso fruibile da un servizio di narrazione gestito da studenti e abitanti per chi intende conoscere e partecipare alla vita di Tor Bella Monaca, avviando l’incubazione di una gestione di comunità nell’erogazione dei servizi e nell'organizzazione di iniziative pubbliche.


Il progetto prevede l’attivazione del Laboratorio Narrazioni a cura del Liceo E. Amaldi e del LabSU mediante il coinvolgimento degli studenti che parteciperanno in forma attiva costruendo percorsi di conoscenza narrativa del quartiere. I risultati verranno consegnati alla Biblioteca del Liceo che appartiene al circuito delle biblioteche di Roma Capitale ed è aperta al pubblico. Il materiale sarà quindi messo a disposizione dei residenti che sono i reali destinatari del progetto.

Oltre al Laboratorio sarà avviato lo Sportello Municipale di Ascolto e Partecipazione, a cura dall’Assessorato alla Scuola, Sport, Cultura, Politiche Giovanili, Turismo e Beni Archeologici del Municipio VI. L’obiettivo dello sportello è quello di informare e raccogliere istanze e suggerimenti dei cittadini sul progetto in atto.

Contemporaneamente sarà avviato il Progetto Memory Capsule, a cura del Comitato di Quartiere Nuova Tor Bella Monaca, che prevede inizialmente la selezione del materiale utile all’allestimento della mostra, attraverso un lavoro di ricerca presso i due archivi storici presenti nel quartiere, quello del Comitato e quello del Liceo. Si procederà quindi alla realizzazione di 3 incontri pubblici partecipativi, gestiti dal Comitato, per condividere con gli abitanti la realizzazione delle Memory Capsule. La fase successiva prevede l’installazione di 10 capsule, opportunamente progettate dall’Associazione Monòmade asp e dall’ing. Marco Gissara, coinvolti nel progetto in qualità di esperti di processi partecipativi e di promozione sociale.

Parallelamente al progetto Memory Capsule verrà avviato il Progetto di recupero urbano della Ludoteca “Casa di Alice”, gestito dall’Associazione Culturale El “Che”ntro di Tor Bella Monaca, che riguarderà sia la ludoteca e gli spazi all’aperto di pertinenza, che il verde pubblico esterno. Il progetto si propone di valorizzare e ripristinare il patrimonio pubblico di Tor Bella Monaca attraverso pratiche di progettazione partecipata con la popolazione residente. Si procederà alla realizzazione di 3 incontri pubblici partecipativi a cura dell’Associazione Culturale El’Che’ntro per condividere il percorso con gli abitanti, nonché le prime attività di presa in cura e pulizia degli spazi. La fase successiva prevede l’attività di autocostruzione degli arredi e degli allestimenti, progettati dai progettisti coinvolti nel progetto, come risultato di un processo di progettazione partecipata svolto dai partner e dagli abitanti di Tor Bella Monaca.

Il progetto sarà comunicato alla popolazione mediante 3 iniziative di promozione pubblica che si svolgeranno presso la Libreria del quartiere “Booklet Le Torri”.

L’evento finale di diffusione dei risultati ottenuti si svolgerà in Municipio.

Il Coordinamento scientifico e la supervisione di tutte le attività è a cura del LabSU.