Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la il link More
Cliccando su un link o close, acconsenti all’uso dei cookie.

Progetti

Circ 326 Oggetto: Iniziativa della Biblioteca Pier Paolo Pasolini - Premio "Scriviamoci 2020" (2)

Roma,07/02/2020

CIRCOLARE N. 326

 

 Ai docenti

Agli studenti

Sito Web (Home page)

Sito web (area progetti 2019/2020, area biblioteca)

 Oggetto:  Oggetto: Iniziativa della Biblioteca Pier Paolo Pasolini - Premio "Scriviamoci 2020" 
 

Il concorso di scrittura creativa "Scriviamoci 2020", giunto alla sesta edizione, è promosso dal Centro per il libro e la lettura (MiBACT) e dall’Atlante digitale del ‘900 letterario, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il contributo del Gruppo editoriale Mauri Spagnol e di Bottega Finzioni .

              Ogni studente dovrà comporre un testo narrativo sul seguente tema:  Il mondo che vorrei “Riferendoti all’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo sostenibile, componi un racconto che prenda come spunto uno dei diciassette obiettivi contenuti in quel documento, per far sì che i bisogni del presente non compromettano quelli delle future generazioni”.

Il racconto dovrà estendersi per una lunghezza compresa tra 7.000 e 10.000 battute (spazi inclusi); recherà in calce nome e cognome, scuola e classe di appartenenza dell’autore, scritti per esteso. Il file allegato sarà inviato in due formati (word e pdf). Ogni concorrente potrà partecipare con un solo testo. Ogni scuola potrà partecipare con un massimo di 5 elaborati, inviati entro e non oltre il 17 aprile 2020.

 Per ulteriori chiarimenti è possibile rivolgersi alla Prof.ssa Armeni.

 

La dirigente scolastica

prof.ssa Maria Rosaria Autiero

autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2 del d.lgs n. 39/1993"